Normativa antiriciclaggio 2017: adempimenti, obblighi e novità per i commercialisti.

Posted on

TeamSystem software antiriciclaggio

La normativa antiriciclaggio 2017 colpisce in modo particolare i commercialisti impegnati nella riconciliazione contabile. Tuttavia, i nuovi adempimenti non si limitano solo a questo aspetto ma implicano anche altri obblighi, come ad esempio la registrazione dei dati dei clienti che devono essere trattati con la giusta attenzione. Come partner TeamSystem vi spieghiamo in questo articolo come gestire i nuovi protocolli con facilità.

Antiriciclaggio 2017: quali sono gli obblighi della nuova normativa

La nuova normativa antiriciclaggio 2017 stabilisce che i commercialisti devono obbligatoriamente verificare i dati forniti dalla propria clientela e, dove necessario, segnalare alle autorità competenti tutte le operazioni sospette. Al di là della periodica riconciliazione contabile, le attività e le verifiche necessarie comprendono:

  • L’identificazione del cliente e la verifica della sua identità tramite documenti e/o fonti terze prima che cominci qualsiasi rapporto professionale.
  • Il controllo continuo dell’operatività del cliente durante tutta la durata del rapporto professionale.
  • L’identificazione e la verifica dell’identità del titolare effettivo prima dell’inizio del rapporto professionale tramite documenti e/o fonti terze.
  • Una valutazione precisa e puntuale del rapporto con il cliente basata su tutte le informazioni ottenute durante lo svolgimento delle proprie attività professionali.

Queste attività di vigilanza e monitoraggio sono state previste per rendere lo studio di ogni commercialista una preziosa fonte di informazioni per le autorità competenti. Per queste motivo è stato disposto l’obbligo di raccolta e tenuta dei dati più importanti.

Dal registro al fascicolo antiriciclaggio: cosa cambia per i commercialisti

Stando al dettato della nuova normativa in tema di contrasto al riciclaggio, è possibile registrare i dati dei clienti sia su supporti cartacei che su supporto digitale, utilizzando archivi informatizzati con precise caratteristiche. Il decreto legislativo n° 90 del 2017 per la prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio, ha apportato rilevanti cambiamenti riguardanti gli “obblighi di registrazione” previsti nel Capo II del Titolo II, del decreto legislativo n° 231 del 2017. In pratica è stato eliminato l’obbligo di registrazione dei dati acquisiti nell’osservanza dell’obbligo di adeguata verifica della clientela. Resta però a carico di ogni commercialista la tenuta e l’aggiornamento del Fascicolo antiriciclaggio con tutti i dati e le informazioni del cliente con l’informativa sulla privacy, la dichiarazione del cliente e la scheda di valutazione del rischio.

Modulistica antiriciclaggio: i vantaggi di un software dedicato ai commercialisti

Tutte le operazioni ordinarie e straordinarie richiedono moduli specifici e anche la segnalazione delle attività sospette deve essere fatta all’UIF (Unità di informazione finanziaria per l’Italia) secondo adeguate procedure.

Sul mercato sono disponibili diversi software gestionali per commercialisti che aiutano i professionisti nella lotta al riciclaggio. Il principale punto di forza di questi nuovi strumenti tecnologici è soprattutto la “dematerializzazione”, intesa come possibilità di sostituire la carta e i vecchi e polverosi faldoni con un registro digitale, veloce, agile e facile da usare sia per la consultazione che per l’inserimento e l’aggiornamento dei dati.  I software offrono l’opportunità di formare un fascicolo digitale intelligente in grado di dare anche una valutazione del rischio. Il risultato è la semplificazione e l’aumento della produttività.

Il software antiriciclaggio TeamSystem è la risposa ideale per chiunque voglia una soluzione integrata e flessibile ai nuovi cambiamenti normativi. Tutti i moduli, inclusi quelli per le segnalazioni, possono essere scaricati e compilati digitalmente in pochi click.

EDM Informatica srl, partner TeamSystem a Napoli e azienda specializzata nella progettazione di software gestionali, ha attivato il numero verde 800 894 108 dedicato a consulenti e professionisti che vogliono velocizzare gli adempimenti normativi.